Previsioni di crescita a doppia cifra per Turkish Airlines

di Alessandra Favaro
28/02/2012
10:33
Leggi anche: Turkish

Un 2012 in aumento a doppia cifra. Questa la previsione di fatturato di Mehmet Fatir Ozluk, general manager di Turkish Airlines.

Pubblicità

La progressione del fatturato potrebbe arrivare, secondo Ozluk, al 25% sul 2011. Una stima frutto di un’espansione sistematica, che riguarda sia il numero di aeroporti, destinazioni e voli (ad esempio i tre nuovi scali italiani dove ha cominciato a operare, Genova, Torino e Napoli), sia una flotta moderna con capienza sempre maggiore.

Confermato, in particolare, il secondo volo Bologna-Istanbul, che sarà operativo da marzo. Ozluk ha inoltre anticipato che seguirà quello sulla rotta Genova-Istanbul. Gli obiettivi sono tanti e i numeri, le capacità e le cifre lasciano ben sperare a una compagnia con 190 destinazioni (148 internazionali e 42 nazionali) e connessioni in Europa, Russia, Asia Centrale, Asia dell’Est, Medioriente, Africa, Nord e Sud Europa.

Nel 2012 Turkish festeggia il 40esimo anniversario della sua presenza a Malpensa. Ma nello stesso anno politiche ben precise alzano il rating per gli aeroporti ben collaudati e abbassano i prezzi in quelli esordienti, in modo che, diventando più vantaggiosi, possano essere più appetibili dai clienti. Un’operazione portata a termine per Bologna e pare che anche Genova, Torino e Napoli potranno essere lanciati in questo modo.

Il sogno del general manager di Turkish è di vedere la loro presenza anche a Catania: “Per ora è solo un pensiero, dovremo valutare” precisa, ma ammette che la Sicilia è molto appetibile. Per ora, sul fronte incoming, le destinazioni più visitate dai turisti che arrivano in Italia con Turkish sono Roma e Venezia. Ma anche Milano.

Leggi anche: Turkish

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook