Cappellacci: "La vendita di Tirrenia a Cin viola i principi di libero mercato"

09/03/2012
12:03

"La vendita della Tirrenia alla Cin perpetuerebbe un sistema che viola i principi del libero mercato e che nei decenni ha gravemente compresso le possibilità di sviluppo del nostro sistema economico-sociale”.

Pubblicità

Il presidente della Regione Sardegna Ugo Cappellacci (nella foto) torna sulla vendita della compagnia di traghetti, giudicando positivamente il possibile no da parte della Commissione europea.  "Abbiamo denunciato tale anomalia dinanzi all’Unione europea e in tutte le altre sedi competenti - prosegue Cappellacci - e, dopo aver recentemente ribadito le nostre motivazioni anche al Commissario Almunia, attendiamo con fiducia il giudizio degli organismi comunitari".

Il Governatore mette l'accento poi ancora sui risvolti verso la Regione: "Non si può non considerare che per la Sardegna il sistema Tirrenia significa avere un numero incalcolabile di posti di lavoro persi, in pericolo o mai nati - conclude -. Auspichiamo che le nostre ragioni vengano accolte affinché la nostra isola venga liberata una volta per tutte dalla carcassa del sistema Tirrenia e si possa così finalmente aprire una nuova pagina della continuità territoriale".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook