Il Cdg di Parigi prepara la fase di espansione

23/04/2012
13:52

“Per lo scalo Charles De Gaulle il 2012 sarà l’anno della trasformazione”. Non ha dubbi sul futuro dello scalo Pierre Graff, chairman and ceo di Aéroports de Paris che, insieme ad Alexandre de Juniac, chairman and ceo di Air France, ha presentato le novità strutturali e tecnologiche che cambieranno il volto all’hub francese.

Pubblicità

Il cambiamento maggiore riguarderà l’apertura del Satellite 4. “Sarà operativo a partire da luglio - spiega il manager -: questo comporta l’aggiungersi di 16 nuovi gate, che potranno supportare un traffico ulteriore di 7,8 milioni di passeggeri. Si tratta di un punto di arrivo fondamentale che ci consentirà di diventare un hub leader a livello mondiale”.

Per il piano di potenziamento dello scalo parigino, progetto denominato ‘Hub 2012’, Aéroports de Paris ha programmato investimenti per 2,4 miliardi di euro che, partiti nel 2011, si protrarranno fino al 2015. Solo il Satellite 4, da cui decolleranno i collegamenti di medio e lungo raggio, è costato 580 milioni di euro. “Grazie a questi investimenti - argomenta Graff - miglioreremo le connessioni tra i terminal, aumentando tempo ed efficacia degli spostamenti per i nostri passeggeri”.

Entro luglio, infatti, in tempo quindi per la stagione estiva, saranno pronti anche nuovi collegamenti tra i terminal 2A e 2C e la galleria che collegherà i terminal 2E e 2F, consentendo ai passeggeri in arrivo con voli intercontinentali, un passaggio più veloce, senza passare di nuovo dai controlli doganali, verso il terminal 2F, dedicato interamente al traffico verso le destinazioni del Vecchio Continente.

Nello sviluppo dell’aeroporto di Parigi, ha svolto un ruolo decisivo anche Air France che, al Satellite 4, potrà contare anche su una nuova business lounge, costata 13 milioni di euro: “Su Charles De Gaulle movimentiamo 32 milioni di passeggeri - spiega il chairman and ceo di Air France Alexandre de Juniac - cioè il 52 per cento del traffico dello scalo”. Ma le prospettive per il vettore e per la sua clientela sono molto più ambiziose: “Grazie a queste novità - prosegue il manager della compagnia francese - diventeremo più competitivi, aumentando le connessioni, migliorando i servizi a terra, la fruibilità degli spazi e, soprattutto, semplificando al massimo gli spostamenti per i nostri passeggeri”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook