Ntv: vendite in adv a rilento, ma l'azienda conferma gli obiettivi

di Claudiana Di Cesare
23/05/2012
16:07
Leggi anche: Ntv, giuseppe sciarrone

Partenza a rilento per le vendite in agenzia di Ntv. A un mese dall'esordio, il nuovo player dell'alta velocità traccia un primo bilancio e ridimensiona aspettative e stime di crescita per il trade.

Pubblicità

“Siamo indietro rispetto al target prefissato – spiega Giuseppe Bonollo, direttore marketing e servizi -, con uno share del 12 pr cento di venduto tramite la rete agenziale”. Un dato che però non frena gli obiettivi del management: “Raggiungeremo il traguardo del 25 per cento entro i primi 6 mesi – rilancia Bonollo -, perché il fatturato cresce giorno per giorno e siamo coscienti che il canale dell'intermediazione richieda un tempo di familiarizzazione maggiore rispetto ad internet”.

Due sono gli assi nella manica di Ntv per dare nuovo slancio alle vendite in agenzia: l'incremento degli affiliati e l'intensificarsi progressivo dei collegamenti. “Siamo partiti con 3mila agenzie profilate – spiega Bonollo - e oggi siamo già a 3.600”.

Imminente, poi, il raddoppio delle frequenze: “Dal 26 maggio – illustra l'a.d. Giuseppe Sciarrone – avremo 9 coppie di treni al giorno sulla Napoli-Milano e dal 26 agosto lanceremo il collegamento no-stop, estendendo la tratta fino a Salerno”. A ottobre e dicembre, invece, esordiranno rispettivamente i collegamenti con Venezia e Torino. “A oggi abbiamo largamente superato i 50 mila viaggiatori – commenta con evidente soddisfazione Sciarrone -, con un coefficiente di riempimento del 41 per cento”, largamente superiore al primo obiettivo di load factor dichiarato, pari al 30 per cento.

Risultati che il top manager definisce “sorprendenti e incoraggianti, soprattutto considerando – conclude – che 4 anni fa Ntv era solo un foglio bianco”.

Leggi anche: Ntv, giuseppe sciarrone

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook