Siremar, i progetti di Lauro guardano al Mediterraneo

24/08/2012
17:20
Leggi anche: Siremar, salvatore lauro

"Dalla Sicilia puntiamo a espanderci nel Mediterraneo, trasformando l'isola in una piattaforma del Mare Nostrum".

Pubblicità

La nuova Siremar sotto la guida di Salvatore Lauro, non intende accontentarsi del solo trasporto verso le isole minori. L'armatore, che ha rilevato per 69 milioni di euro l'ex controllata Tirrenia con la sua Compagnia delle Isole, della quale è presidente, punta in alto.

"Il nostro focus rimane la Sicilia - ha spiegato l'imprenditore al settimanale Il Mondo -, ma vogliamo guardare verso la sponda Sud, l'Adriatico e la Spagna". Tra gli obiettivi anche una stagionalità più estesa. "Vogliamo trasportare persone e merci dodici mesi l'anno - spiega Lauro -, non solo a luglio e ad agosto". Una mobilità più integrata è un altro dei punti focali per Lauro, che sta lavorando a una piattaforma web. "Bisogna poter comprare un biglietto per la tratta Milano - isole - conclude l'armatore -, e all'aeroporto trovare una hostess che accompagni i passeggeri al pulmino diretto al porto".

Leggi anche: Siremar, salvatore lauro
Altri temi: Traghetti

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook