Le inchieste di TTG
Parte 'A bordo pista'

di Rita Pucci
21/03/2013
10:04

Un viaggio ideale attraverso gli aeroporti italiani. Prende il via dallo scalo Sandro Pertini di Torino 'A bordo pista', la nuova iniziativa editoriale di TTG Italia che toccherà in più puntate diversi poli della Penisola.

Pubblicità

Il tour nel mondo degli scali italiani, che debutta sul TTG numero 13 in distribuzione e online da oggi, intende scattare una fotografia di questi micromondi, che sempre più devono attrezzarsi per rispondere alle nuove sfide della competizione, sul fronte locale come su quello globale.

Progetti di sviluppo, intese con le compagnie aeree e con i player della filiera turistica, oltre alla mappa delle destinazioni e i servizi aeroportuali: tutto questo viene raccontato in 'A bordo pista', che vuole essere uno strumento di servizio utile anche ai dettaglianti.

Nella prima puntata dedicata a Torino Caselle, Daniel John Winteler, a.d. Sagat intervistato dal direttore di TTG Remo Vangelista, mette in luce gli obiettivi dello scalo per il rilancio: "Serve un atteggiamento diverso sotto il profilo commerciale - dice -. I clienti dobbiamo andare a cercarli, sono finiti i tempi d'oro".

Dopo che lo scalo torinese è entrato nell'orbita del fondo F2i di Vito Gamberale, infatti, non bastano più quei 3,5 milioni di passeggeri che ha registrato il 2012. L'obiettivo punta alla cifra tonda, 4 milioni di pax l'anno.

Tra i primi passi per avvicinare questo target allora, l'avvio di nuove rotte. E il 2013 vede diverse new entry tra i vettori pronti a scommettere sulle potenzialità di Torino: da easyJet con Londra Gatwick, a Vueling con Barcellona El Prat, passando per Tarom verso Iasi, Ram con Casablanca e Trawelfly con Crotone.

Nel giornale online di oggi è possibile scarica in formato pdf la doppia pagina di 'A bordo pista'  con le immagini e le statistiche sul Sandro Pertini di Torino


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook