Whatsup

Roberto Gentile,
blogger, editore, esperto di retail turistico, community-manager, head-hunter

Turisanda, nuova vita con “Viaggi inconfondibili dal 1924”: quando a rilanciare il marchio è uno bravo

11/07/2019
14:26
Leggi anche: Alpitour

Operazione coraggiosa, quella del rilancio di Turisanda, a cura della capofila Eden Viaggi, ma sotto lo sguardo vigile dell’azionista di maggioranza Alpitour. Il 6 giugno 2019 a Milano, alla presentazione ufficiale, c’erano tutti quelli che contano: Tommaso Bertini, Angelo Cartelli e Giuliano Gaiba per Eden Viaggi; Luca Battifora per Hotelplan e Turisanda, tutti sul palco. Pier Ezhaya e Gabriele Burgio di Alpitour, in platea, ma la cui presenza era più di un endorsement all’operazione. Qui trovate la cronaca della serata, molto glamour milanese.

A freddo, dopo un mese, quattro brevi riflessioni: innanzitutto, per rilanciare un marchio ci vogliono idee, investimenti e manager all’altezza. Se non ci sono, va tutto a catafascio: non ripeto i noti esempi, basta leggerli qui. Stavolta Eden, grazie ad Alpitour, ha fatto le cose in grande, quindi le premesse che la quasi secolare storia di Turisanda prosegua ci sono senz’altro.

Secondo, il nuovo payoff di Turisanda “Viaggi inconfondibili dal 1924” (che somma i “viaggi inconfondibili” di Hotelplan con la data di fondazione di Turisanda, nata come Istituto Italiano di Turismo e Propaganda) sancisce la primazia di Turisanda sul brand di proprietà svizzera, che diventa una linea di prodotto dedicata ai viaggi itineranti. Spiace un po’ per Hotelplan, che ha alle spalle una storia imprenditoriale altrettanto onorevole, ma che paga l’appartenenza alla casa madre elvetica.

Alpitour conferma la strategia multibrand (vedasi lo sconfinato portafoglio Alpitour World): assegna prodotti e risorse a Turisanda, ma non rinuncia a Hoteplan e al ruolo che può ancora giocare - soprattutto su certe destinazioni - in concorrenza coi t.o. specializzati su linea/lungo raggio. Magari sperando che “tenga” meglio il mercato, rispetto ad altri brand di non lontana acquisizione, che invece faticano un po’...

Infine, Turisanda è un cadeau a Giuliano Gaiba, da luglio 2018 (cioè un anno esatto) direttore generale e amministratore delegato di Eden Viaggi Spa: al quale non si può più negare nulla, coi  numeri che sta portando. 450 milioni di fatturato stimato nel 2019 (erano 370 lo scorso anno), con dentro i 100 milioni di Margò. E 75% del volato con Neos. Sarà anche grazie all’american style, ma adesso chi lo ferma più.

Leggi anche: Alpitour

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori