Più flessibilità dalle Ota, la richiesta degli albergatori fiorentini di Confindustria

17/03/2020
09:06
 

"Gli hotel che dirigo da oggi non rimborseranno più nessuno. Non faremo perdere credito ai clienti e tratteremo i rimborsi adesso 'congelati' dopo l'emergenza caso per caso". Sono parole nette quelle scritte sabato scorso sul proprio profilo Facebook dal presidente degli albergatori di Confindustria Firenze, Giancarlo Carniani, e riprese da Repubblica.

Pubblicità

"Non siamo in grado di rimborsare e non rimborseremo gli acconti pagati dai clienti, tratteniamo questi soldi come credito per futuri soggiorni, chi non capisce ci faccia pure causa" spiega Carniani sollecitando poi una maggiore elasticità da parte delle Ota: "Expedia - dice - ha ammorbidito i termini, mentre Booking continua ad essere drastica e a incitare i clienti a pretendere i rimborsi da noi".

Carniani denuncia quindi una situazione diventata "paradossale": "I clienti sono concilianti e disposti ad accettare una riprogrammazione dei soggiorni, mentre Booking li sollecita ad aggredirci". A. D. A.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook