Palmucci, Aica: "Bloccare le tariffe, una scelta vincente"

28/01/2014
11:50
Leggi anche: Giorgio Palmucci, Aica

Con un tasso di occupazione media al 62,7 per cento (+4,9 rispetto al 2012) e un costante aumento della presenza straniera, le catene alberghiere registrano un RevPar di 82,50 euro (+7,2 per cento rispetto al 2012).

Pubblicità

I dati, comunicati dall’Associazione Italiana Condindustria Alberghi, rivelano come quella del 2013 sia stata la performance migliore dell’ultimo triennio.

“La scelta di bloccare le tariffe ai livelli dello scorso anno – ha spiegato Giorgio Palmucci (nella foto), presidente di Aica – ha garantito un buon rendimento e ha premiato gli sforzi sostenuti dalle nostre aziende. Abbiamo rischiato e creduto fortemente che l'attrattività del nostro Paese, associata all’eccellenza del servizio offerto ai viaggiatori, ci avrebbe ricompensato”.

La politica di contenimento delle tariffe ha infatti salvaguardato i 3 stelle, che hanno confermato gli stessi risultati del 2012, e premiato i segmenti upscale che, con una variazione del Toc del +5,5 per cento, ha visto crescere il RevPar di 5,4 punti percentuali rispetto all’anno precedente.

A riportare i migliori risultati il segmento lusso con un RevPar al +11,4 per cento. In particolare, a Venezia le strutture 5 stelle hanno registrato le performance più alte con +35 punti percentuali rispetto al 2012.

Leggi anche: Giorgio Palmucci, Aica

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook