Di Maio: “Necessarie regole comuni per la mobilità in Europa”

17/06/2020
10:54
 

“L'Italia ritiene necessario che si definiscano regole e criteri uniformi per la mobilità via terra, mare e aria, in modo da garantire in Europa viaggi sicuri e senza interruzioni”.

Pubblicità

Nel corso dell’incontro avuto ieri con l’omologo svizzero Ignazio Cassis il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha lanciato un appello all'Unione europea affinché si raggiunga l'omogeneità dei protocolli da seguire per gli spostamenti dei turisti nel continente.

"Garantiamo massima trasparenza"
Dal canto suo L'Italia, ha ribadito il ministro, intende giocarsi la carta della chiarezza: "Abbiamo riaperto al turismo il 3 giugno da tutti i paesi Schengen - ha spiegato - e ci impegniamo a mantenere la massima trasparenza su tutti i dati epidemiologici in modo da poter consentire agli svizzeri, e a tutti gli europei, di visitare l’Italia in piena sicurezza”.

Sicurezza frutto anche del lavoro sul sistema sanitario nazionale, le cui capacità di risposta all’emergenza "sono state significativamente rafforzate ed è stato introdotto un sistema digitale di verifica dei contatti che riteniamo in linea con la normativa europea anche in materia di privacy”.

Il riferimento è all’app Immuni, che può essere scaricata anche dai cittadini stranieri che desiderano trascorrere le proprie vacanze nel nostro Paese.

"Linee guida rispettate rigorosamente"
L’Italia - ha ricordato poi Di Maio - ha riaperto stabilimenti balneari e alberghi, che hanno ripreso l’attività dal 18 maggio rispettando rigorosamente le linee guida in materia di sicurezza sanitaria. Anche sul fronte di trasporti pubblici abbiamo adottato protocolli avanzati in materia di sicurezza per far fronte all’epidemia”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook