Talassoterapia e turismo sahariano i focus della Tunisia

di silvana piana
20/09/2010
10:42
Pubblicità

La Tunisia si avvicina a grandi passi all'obiettivo del 2010: arrivare a dieci milioni di visitatori. E lo fa incentrando la sua politica turistica sulla qualità, a cominciare da uno dei suoi prodotti clou: la talassoterapia. "Attualmente i centri talassoterapici sono una cinquantina - precisa Mustapha Nasri, direttore per l'Italia dell'Ente nazionale tunisino per il turismo - e l'offerta continua a crescere, con due o tre new entry l'anno. Nel futuro imemdiato, però, il nostro obiettivo è ottenere la qualità assoluta, attraverso la definizione di norme e di standard validi a livello internazionale". Altro fronte di sviluppo è quello del turismo culturale: "Sono in corso studi con diversi partner per definire un piano di sviluppo di questa tipologia di offerta" conferma il direttore. Sul mercato italiano, però, nei prossimi mesi l'ente metterà l'accento anche su una terza tipologia di prodotto: il turismo sahariano. "Sarà questo uno dei temi portanti della nostra partecipazione a TTG Incontri - sottolinea Nasri -, con l'organizzazione di un workshop sull'offerta turistica sahariana nella fiera di Rimini con un importante sostegno di TTG".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook