Gruppo Tirrenia: i creditori chiedono 620 milioni di euro

di Stefania Galvan
21/01/2011
10:49
Leggi anche: Tirrenia, Siremar
Pubblicità

Ammontano a circa 620 milioni di euro, stando a quanto riportato dal Sole 24 Ore, le domande di ammissione allo stato passivo dei creditori di Tirrenia, arrivate sul tavolo del tribunale fallimentare di Roma, che inizia oggi la valutazione dello stato passivo della compagnia. Un valore che potrebbe anche crescere con l'arrivo delle domande cosiddette tardive da banche, lavoratori, fornitori e professionisti. Intanto, per il 4 febbraio, Ugl Trasporti-Mare, Federmar-Cisal e Uslac-Uncdim hanno proclamato uno sciopero di 24 ore dei lavoratori Tirrenia e Siremar per sensiblizzare il governo sulla necessità di una verifica del processo di privatizzazione. "In merito all'iter - ha detto infatti Pasquale Mennella, segretario nazionale Ugl - rileviamo un totale disinteresse a coinvolgere le organizzazioni sindacali, nonostante il commissario straordinario stia procedendo nelle trattative con eventuali acquirenti".

Leggi anche: Tirrenia, Siremar

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook