Turchia, Enis Urgur nominato direttore dell'ente in Italia

di silvana piana
14/12/2011
11:11
Leggi anche: Ankara, turchia, Melda Araz
Pubblicità

Enis Ugur, già vicedirettore dell'ente, è stato nominato direttore dell'Ufficio cultura e informazioni dell'Ambasciata di Turchia in Italia. Prende il posto di Melda Araz, rientrata al Ministero della Cultura e del Turismo ad Ankara, dopo i tre anni previsti di incarico all'estero. "La campagna del 2012 - spiega Ugur -  si concentrerà  sulla valorizzazione dell'area sudorientale, una regione ancora poco conosciuta dagli italiani ma ricca di tesori archeologici". Una strategia che mira innanzitutto a consolidare gli ottimi risultati del nostro mercato, che da gennaio a ottobre ha fatto registrare un incremento superiore alla media chiudendo il periodo a più 12,5%, con un totale di 672.655 arrivi, mentre l'aumento medio internazionale è stato del 10,4%. Secondo i dati del Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia, il numero di turisti esteri giunti nel Paese nei dieci mesi è arrivato a 28,6 milioni rispetto ai 25,9 dell'analogo periodo 2010. Nella top ten dei Paesi la Germania mantiene sempre il suo primo posto con uno share del 15,3%, seguita da Russia (share dell'11,7%) e Gran Bretagna. Al quarto posto l'Iran, seguito da Bulgaria, Paesi Bassi, Francia, Georgia, Siria e Stati Uniti. Per migliorare la visibilità del prodotto sul nostro territorio Urgur intende lavorare a più stretto contatto con i tour operator: "A parte le tanto apprezzate destinazioni come Istanbul, Antalya, Bodrum e la Cappadocia - precisa l'ente - si vogliono promuovere in Italia anche altre mete come il distretto provinciale di Izmir, il triangolo Gaziantep-Mardin-Sanliurfa nel Sud-Est del Paese e la regione del Mar Nero".

Leggi anche: Ankara, turchia, Melda Araz

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook