Ferrari in pole position

di Amina D'Addario
26/02/2014
10:23

La sintonia nella coppia non è in questo caso in discussione eppure a pochi sarà sfuggito il passo indietro, almeno apparente, del presidente di G40, Antonella Ferrari, nel nuovo matrimonio con Franco Gattinoni durante la prima convention dedicata alla distribuzione.

Pubblicità

Da una parte il patron di Gtn che, a giornalisti e agenzie, ha spiegato le novità derivanti dall'accordo commerciale snocciolando numeri e ragionando sulla direzione presa oggi dal mercato. Dall'altra lei, la signora di G40 dagli occhi sempre sorridenti, apparire a tratti come risucchiata nello scintillante quanto efficiente apparato organizzativo di Gattinoni.

Poche davvero sono state alla fine le sue parole e queste pronunciate sempre nell'ottica di "restituire dignità al mestiere di agente di viaggio".

Che a influire sui rispettivi ruoli siano state le stringenti esigenze organizzative e gli equlibri sottintesi all'interno della squadra non vi è dubbio. Ma è difficile non pensare che a decidere funzioni e rapporti di forza siano state piuttosto le regole, queste sí ancora più stringenti, delle quote azionarie.

Il commento del direttore
Normale che Gattinoni si prenda il palco nella prima vera occasione ufficiale. Meno normale che Antonella Ferrari resti ai margini. In questo mercato fatto di gente che entra ed esce alla velocità di Usain Bolt passando da un settore all'altro. Oggi più che mai bisogna preservare gli esemplari rari. L'Antonella per conoscenza e passione va sempre e comunque fatta giocare. Lasciarla in panchina sarebbe un grave errore, perché il popolo di G40 si riconosce ancora in lei. Non bisogna dimenticarlo".   (r.v.)


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook