Pagamenti via cellulare: nuova frontiera anche nel turismo

25/09/2012
16:03

Mentre in Italia impazza il dibattito in merito alla limitazione dell'uso dei contanti a favore delle carte elettroniche, nel mondo sta prendendo piede una nuova forma che di fatto sostituisce il portafogli tradizionale con gli smartphone.

Pubblicità

Un sistema inventato già da una decina d'anni, in realtà, ma che la diffusione della telefonia mobile di ultima generazione sta trasformando in uno dei business del futuro: un primo studio stima in 600 miliardi di dollari il giro d'affari dal settore previsto per il 2013.

Il punto della situazione lo fa l'ultimo numero di Affari&Finanza di Repubblica (leggi qui) che propone un excursus dei principali sistemi attualmente in circolazione: a partire dall'americana Square, partita dal nulla e passata da un miliardo di fatturato del 2011 a 8 miliardi previsti per quest'anno e un accordo appena firmato con la catena Starbucks. Ma anche i vari PayPal, Visa, MasterCard e American Express hanno messo a punto sistemi che di fatto trasformano il cellulare in carta elettronica. Con programmi che, ad oggi, sembrano dare anche garanzie di affidabilità e sicurezza superiori al passato.

La sfida ora sarà quella di trovare uno standard comune per fare in modo che l'utilizzo possa avvenire in ogni parte del mondo. Una prospettiva al quale aspira ovviamente anche tutto il mondo del turismo.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook