Una nave per la Cina
L'ultima mossa di Msc

02/09/2015
12:51
Leggi anche: Msc

Una partnership strategica per la Cina. Così Msc Crociere e il tour operator Caissa Touristic Group definiscono l’accordo siglato oggi per servire il mercato interno cinese a partire da maggio 2016, con l’arrivo di Msc Lirica a Shanghai.

Pubblicità

Per la compagnia di crociere questa è la prima nave basata in Cina e tutta dedicata agli ospiti cinesi. “Msc Crociere - spiega Gianni Onorato, chief executive officer di Msc Cruises - è presente in Cina dal 2010, portando con successo gli ospiti cinesi in crociera verso le numerose destinazioni globali proposte, in particolare in Europa e nel Mediterraneo, dove grazie al nostro prodotto distintivo siamo diventati la compagnia numero uno nell’intero continente. Grazie a questa partnership stiamo portando la nostra presenza in Cina a un livello ancora più elevato”.

Rispetto agli altri accordi tradizionali tra compagnie crocieristiche e t.o. l'intesa siglata da Msc con il tour operator specializzato in outbound in Cina pone particolare attenzione alla formazione dello staff di bordo “per garantire - dichiara Chen Xiaobing, presidente di Caissa Touristic Group - il miglior servizio e la miglior esperienza agli ospiti, oltre all’adattamento degli hardware e software della nave agli usi, ai costumi e ai gusti dei clienti cinesi”.

“Presto - conferma Onorato - Msc Lirica sarà completamente rinnovata grazie ai lavori del Programma Rinascimento a cui sarà sottoposta in questo periodo e vanterà molte caratteristiche distintive, tra cui alcune innovazioni progettate appositamente per le esigenze dei crocieristi cinesi. Per questa ragione sarà sicuramente una scelta molto apprezzata per le crociere in questo mercato”.

L’equipaggio della Lirica, che arriverà a Shanghai il primo maggio 2016, sarà composto in gran parte da nativi cinesi e anche l’offerta gastronomica sarà cinese, come gli spettacoli. La nave potrà ospitare fino a 2.680 passeggeri.

Leggi anche: Msc

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook