Tasse sul turismo: appello di Frenzel ai ministri delle Finanze Ue

26/07/2012
14:08
Leggi anche: Tasse, Wttc, michael frenzel

Michael Frenzel scrive ai ministri dell'Economia e delle Finanze di tutta Europa affinché mettano un freno alle tasse sul turismo.

Pubblicità

In una lettera indirizzata ai 27 ministri, Frenzel (nella foto), chairman di Tui e del Wttc ribadisce il ruolo dell’industria dei viaggi quale generatore di occupazione e sviluppo economico in tutta l'Ue, con 10 milioni di posti di lavoro, cifra superiori a quella dell'industria automobilistica e dei servizi finanziari.

"Viaggi e turismo sono considerati 'mucche da mungere', fonti di facili introiti tramite l'applicazione e l'aggiunta di nuove tasse sul settore", accusa Frenzel nella sua lettera scaturita soprattutto a seguito di un'analisi condotta dallo stesso World Travel & Tourism Council che mostra come l'Apd (Air Passenger Duty) abbia pesato sull'economia della sola Gran Bretagna 4,2 miliardi di sterline e 91mila posti di lavoro persi.

In compenso, il chairman di Tui e Wttc ha portato l'esempio della Germania che ha abbassato dal 19 al 7 per cento l'Iva incrementando così del 20 per cento l'occupazione lavorativa nell'industria turistica.

Leggi anche: Tasse, Wttc, michael frenzel

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook