Sciopero in Francia, la rabbia di A4E: "Non si possono limitare i diritti di milioni di passeggeri"

12/09/2017
12:45
Leggi anche: Francia

Continuerà fino a mercoledì mattina lo sciopero degli addetti all’Atc (Air traffic Control) in Francia. Un danno ingente per i vettori, che saranno costretti ad aggiungere altre cancellazioni alle 200 già effettuate da ieri sera, come spiega Thomas Reynaet, managing director di A4E: “Il fatto che due terzi di tutti i giorni di sciopero dell'Atc abbiano avuto luogo in Francia deve far riflettere i politici francesi, ma anche quelli europei, sulle misure più opportune per minimizzare l’impatto su passeggeri e vettori” sostiene.

"Oltre 250 giorni di sciopero sono più che sufficienti"
E alzando i toni della polemica Reynaet aggiunge: “Non possiamo permettere a questi controllori di volo di limitare i diritti di milioni di passeggeri europei” evidenziando come, dal 2004 a oggi, oltre 250 giorni di sciopero siano “più che sufficienti”.

Pubblicità

Le richieste di A4E al Governo francese
A4E chiede al Governo francese di approfittare dell’occasione delle ‘Assises de la mobilité’, il summit del 19 settembre sulla mobilità nazionale, per individuare nuove priorità nel settore e fare in modo di adottare misure urgenti per migliorare la continuità del servizio nella gestione del traffico aereo.

Leggi anche: Francia

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook