Tap e la lunga cavalcata verso i 16 milioni di pax

24/04/2019
12:09
Leggi anche: Tap

Una vera e propria cavalcata dopo il cambio di passo derivato dalla privatizzazione, a metà del 2016. Un nuovo corso, quello di Tap, i cui risultati si sono manifestati subito, grazie anche agli investimenti messi in campo. Bastano solo queste cifre: 16 milioni di passeggeri nel 2018, il 50 per cento in più rispetto a tre anni fa.

Pubblicità

Un risultato ottenuto grazie a una strategia incentrata sull'ampliamento e rinnovo della flotta, il miglioramento dei servizi per i viaggiatori e nuovi collegamenti. E l'Italia rappresenta un importante mercato nei piani di espansione del vettore, che il 15 giugno inaugurerà la nuova rotta per Lisbona da Napoli, diventando il sesto aeroporto in Italia dopo Roma, Milano, Bologna, Venezia e Firenze.

La strategia
La nuova tratta non solo intercetta la domanda del Sud Italia, ma si innesta in un investimento più ampio volto a rafforzare il network di Tap nel mercato europeo, aumentando il flusso di passeggeri tra i voli continentali e intercontinentali, e contribuendo a consolidare Lisbona come destinazione turistica di richiamo in Europa, nonché un hub chiave per i viaggi da e per Brasile, Africa e Nord America.

Le strategie della compagnia portoghese nel servizio pubblicato su TTG Magazine, anche online sulla Digital edition

Leggi anche: Tap

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook