I piani Ryanair
per resistere
ai competitor

06/03/2013
12:58

Ryanair non intende cedere quote sull'Italia. E non si lascia spaventare neanche dall'avvio delle operazioni di easyJet sulla Linate-Fiumicino previste per il prossimo 25 marzo. Un concorrente scomodo per il vettore di Michael O'Leary (nella foto), che però non intende abbassare la guardia e, anzi, mostra ancora di più i muscoli.

Pubblicità

Anche perché Ryanair aveva avanzato ricorso al Tar del Lazio per l'assegnazione degli slot sulla Milano-Roma alla concorrente easyJet.

Per non stare a guardare l'avanzata del vettore arancione, Ryanair lancia così i servizi autobus. Un nuovo canale di business per la low cost, che coinvolge gli otto aeroporti di Malpensa, Linate, Bergamo ,Venezia, Treviso, Pisa, Ciampino e Fiumicino nei collegamenti a impronta no frills verso una rete di 18 città.

L'operazione coinvolge Airport Bus Express by Autostradale e l'imprinting tariffario non potrà che essere allineato all’O’Leary-pensiero.

Ma prima di questo, la compagnia ha annunciato un piano di investimenti sulla Penisola di tutto rispetto, potenziato a confronto con il 2012 per incrementare ulteriormente quei 24 milioni di passeggeri movimentati lo scorso anno.

E per oggi pomeriggio sono attese ulteriori novità dall'effervescente ceo della low cost, nuovamente in visita in Italia per annunciare dall’aeroporto di Treviso nuovi progetti.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook