Basterrechea, Radisson: "Ecco perché scegliamo Roma"

di Stefania Galvan
18/06/2018
11:41
 

“Perché lo abbiamo scelto? Semplicemente perché è un hotel eccezionale in una destinazione eccezionale”. Chema Basterrechea (nella foto) non ha dubbi: per sbarcare nel nostro Paese la Radisson Collection non poteva che puntare su Roma e su una struttura centralissima e di design: Palazzo Montemartini, entrato a far parte della collezione proprio in questo mese di giugno.

Pubblicità

Costruito nel 1881 e situato vicino alle Terme di Diocleziano e alla chiesa di Santa Maria degli Angeli progettata da Michelangelo, l’hotel secondo Basterrechea incarna perfettamente l’essenza della Radisson Collection: combinare un design moderno con una posizione unica e un servizio superpersonalizzato.

Una 'premium lifestyle collection'
“La Radisson Collection - spiega a TTG Italia l’executive vice president & chief operating officer di Radisson Hotel Group - è stata lanciata a marzo 2018 come parte di Radisson Hotel Group”. E, per spiegarne la peculiarità, la definisce una “premium lifestyle collection”.
“Per potervi aderire - continua - gli hotel devono rispettare criteri rigorosi a proposito di design, servizio, originalità e ubicazione, riassunti nello slogan ‘Welcome to the Exceptional’”.

I servizi di Palazzo Montemartini
La prima struttura Radisson Collection in Italia ha 82 tra camere e suite, sale per eventi con luce naturale, la Montemartini spa by Caschera e un ristorante, il Senses Restaurant & Lounge Bar, che offre una vista impareggiabile sulle Mura Serviane, il primo muro dell’antica Roma.

Come gli altri otto hotel della collezione, sottolinea Bastereechea, anche Palazzo Montemartini “manterrà la propria identità e, nel contempo, potrà beneficiare di tutti i vantaggi dell’affiliazione a uno dei più grandi gruppi alberghieri del mondo in termini di brand, marketing, piattaforme It, un programma loyalty globale come Radisson Reward e numerosi altri plus”.

La collezione include, oltre alla new entry italiana, strutture a Londra, Edimburgo, Stoccolma, Copenhagen, Belgrado e Mosca “oltre al Symphony Style Kuwait e all’Hormuz Grand Muscat”.


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook