Airbnb, la sentenza
della Corte Ue
allontana dal portale
la cedolare secca

30/04/2019
17:17
Leggi anche: Airbnb

Airbnb potrebbe essere esonerata dal pagamento della cedolare secca. Questo se l’Ue sentenziasse a favore delle conclusioni dell’avvocato generale della Corte di Giustizia europea. Secondo quanto riporta ilsole24ore.com, il legale avrebbe spiegato che offrendo servizi “immateriali” la società madre Airbnb Ireland non sarebbe assoggettabile alla disciplina sui beni materiali contenuta nella legge Hoguet, che regola il settore immobiliare in Francia.

Pubblicità

Una sentenza a favore della tesi dell’avvocato avvantaggerebbe la piattaforma home sharing anche in Italia. Nella Penisola la società è da tempo impegnata a dimostrare che svolgendo attività di mediatore immobiliare non è tenuta a effettuare la ritenuta del 21% sugli affitti.

Si allontanerebbero così le speranze di vedere la piattaforma rispettare la cosiddetta “tassa Airbnb”, che nel primo anno di applicazione ha deluso le aspettative delle istituzioni governative, raccogliendo solo 44 milioni di euro.

Leggi anche: Airbnb

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook