Fare business in Cina
Guida per aziende
a caccia di partner

di Oriana Davini
18/12/2018
08:01

"L'Italia è una startup in Cina": con queste parole Gian Marco Centinaio, ministro delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del Turismo, nel corso del convegno organizzato da Alibaba per il suo terzo anno di attività nella Penisola, ha riassunto la posizione del Belpaese nei confronti del mercato cinese. Fare affari si può e si deve, ma è meglio sapere come procedere e quali regole rispettare.

Pubblicità

A dare qualche consiglio alle pmi ci hanno pensato i vertici di associazioni e aziende, intervenuti alla tavola rotonda che ha seguito l'intervento del ministro.

I partner giusti
"Quando si entra in Cina bisogna cercare partner forti": il primo consiglio arriva da Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi. Inoltre, "come associazione di categoria spingiamo perché le strutture facciano formazione, adeguando la propria offerta ai turisti cinesi".

Secondo Gianfranco Bisagni, co-head corporate & investment banking di UniCredit, "bisogna avere pazienza perché il concetto di tempo in Cina è diverso da quello occidentale. Agli imprenditori consigliamo di essere consci delle proprie limitazioni: laddove non si riesce a entrare, meglio cercare consulenti esterni".

È quel che ha fatto, per esempio, Poste Italiane, che ha siglato accordi sia con Alibaba, per la consegna dei prodotti in Italia, sia con Alipay, per permettere il pagamento elettronico nei punti vendita che già operano con le carte delle Poste. "Per lavorare con un mercato come quello cinese - ha spiegato Matteo Del Fante, a.d. e d.g. di Poste Italiane - si deve investire tempo, soprattutto per capire quali sono i legami giusti: le opportunità sono enormi".

La formazione
Una linea di pensiero sulla quale concorda anche Vincenzo Petrone, d.g. della Fondazione Italia Cina: "In azienda si deve essere ben consapevoli, soprattutto ai vertici, che non si compete più su scala nazionale e nemmeno europea: la sfida è con il mondo".


TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook