Whatsup

Roberto Gentile,
blogger, editore, esperto di retail turistico, community-manager, head-hunter

Caro Network ti scrivo, firmato la tua (ex) agenzia affiliata

23/09/2013
14:01
Leggi anche: Network, agenzie di viaggi

“Caro Network, sono un agente di viaggi affiliato da anni alla tua rete. Scusa se non mi firmo e approfitto dell’ospitalità di questo blog, ma quello che sto per dire non ti farà piacere. Il fatto è che abbiamo già avuto questioni in passato e ogni volta a rimetterci sono stato io.

La mia agenzia esiste da trent’anni, l’ha fondata mio padre e io me ne occupo da una decina, insieme a mia sorella. Certo, abbiamo vissuto tempi migliori, ma il fatto di lavorare in provincia ci ha permesso di salvaguardare la clientela storica e non naufragare a causa di internet. Così, dopo anni di insistenze da parte dei tuoi commerciali, ho deciso di aderire e pagare le sostanziose fee annuali. Formazione e contratti, ma soprattutto una visione più ampia della mia e un po’ di idee per il business: questo cercavo, questo – almeno all’inizio – ho trovato.

Da qualche tempo non funziona più così. Alle convention che organizzi non partecipo più, tanto sono diventate un palcoscenico per i tuoi commerciali e una vetrina per quei fornitori che vogliono solo vendermi qualcosa. Anche alla formazione ho dovuto rinunciare, i tuoi corsi si svolgono di pomeriggio, in ufficio siamo rimasti in tre, io non ce la faccio ad assentarmi. Sui contratti sai come la penso, il t.o. che programma gli Usa – che io vendo bene – mi offre le stesse condizioni che ho come network, anzi, qualcosa di meglio.

Ma è il silenzio che mi dà fastidio. Il TUO silenzio. Il 17 agosto ero regolarmente in agenzia a riproteggere clienti e solo io so quanto mi è costato. Speravo che  - come aderente alla tua rete – sia il t.o. (omissis) che l’altro t.o. (omissis) che a febbraio ci aveva fatto ponti d’oro, almeno ci trattasse con un po’ di riguardo. Zero. Ho annullato un viaggio di nozze (lei lo ha praticamente mollato sull’altare, mannaggia!), ho chiesto un intervento commerciale, mi hai risposto “con l’aria che tira, questo è il massimo” e mi hai fatto avere quattro lire. Alla faccia della collaborazione. Ora sto allestendo la vetrina per l’inverno, e non so cosa ca…spita vendere, visto che non ho ricevuto uno straccio di catalogo o di brochure. Forse non lo sai neanche tu.

Senti, evita di mandarmi il tuo commerciale col cravattone, adesso che scade il contratto. Ho appena deciso di affiliarmi a Ryanair, quel matto di O’Leary dice che “Ryanair sarà più gentile”: dopo averci preso a pesci in faccia per anni, hai visto mai che qualche euro ce lo allunghi...?!”.

Leggi anche: Network, agenzie di viaggi

TI INTERESSA QUESTA NOTIZIA? ISCRIVITI A TTG REPORT, LA NEWSLETTER QUOTIDIANA

Commenti di Facebook


I blog di TTG Italia non rappresentano una testata giornalistica poiché sono aggiornati senza alcuna periodicità. Non possono pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Le opinioni ivi espresse sono sotto la responsabilità dei rispettivi autori